Senza Love craft

Lovecraft ovvero Edoardo Sanguineti prima del '63
Il Potere è diventato o no un tema più universale dell'Amore?
"Lo è sempre stato, direte voi".
Se uno scrittore, anche se povero e impotente, e innamorato, non parla né del Potere né dell'Amore, è legittimo che scriva libri? Si tollera, cioè, che un povero sribacchino nel 2000 metta il suo cuore nella ghiacciaia e lasci arrostire sul tavolo libri e libri cedevoli dell'uno e dell'altro, volumi in pastello, se pur belli, che somigliano al più a mele cotte al forno?

ps: non è uno dei questionari di Nuovi Argomenti: potete anche non rispondere. 

Commenti