Il 10 febbraio trolliamo in silenzio. Sciopero nazionale commentatori

Quando si fermano i troll. Immagini dell'ultimo sciopero del sindacato commentatori oclocratici e troll(2009)

Aderisco alla manifestaione e divulgo (come richiestomi, gentilmente, debbo riconoscere per essere un troll), questa email-circolare da parte di Vanni Paronomasia, capo discorsivo del sindacato Commentatori oclocratici e troll lit(e)-blog e blog tout-court:


Da: Vanni Paronomasia <sindacatioclocratieci-troll-lite-blog@yahoo.it
A: "ilpontelunare@yahoo.it" <ilpontelunare@yahoo.it>
Inviato: Mercoledì 1 Febbraio 2012 10:30
Oggetto: Sciopero generale proclamato eccome

Gentile Dinamo Seligneri, 
A causa della situazione critica ma critica davvero che noi utensili trollanti della rete
siamo  (anche lei anche lei) ognigiorno sempre di più, al giorno d'oggi, costretti a subire, son soprusi, caro lei,
son soprusi!... 
il sindacato dei commentatori oclocratici e troll che mi onoro di rappresentare 
ha proclamato uno sciopero nazionale dei commenti e del trollaggio nella giornata di venerdì 10 febbraio 
finalizzato all'ottenimento del diritto al V(u)oto, e di Niente di che.  
Per aderire basta scrivere una mail a sindacatioclocratici-troll-lite-blog@yahoo.it e sopra di tutto 
NON COMMENTARE O TROLLARE ASSOLUTAMENTE DA NESSUNA PARTE, NEMMENO NEI PROPRI BLOG,
IN DATA SOPRADETTA: che gliela riscrivo per educazione 10 febbraio 2012.
Sarà una giornata dedicata al TROLLARE IN SILENZIO.

BLOGGER di tutto il mondo per un giorno: TROLLATE IN SILENZIO
FACCIAMO VEDERE A CHI COMANDA CHE SE SI FERMANO I TROLL, I BLOG MUOIONO! 


Si invitano i blogger aderenti a pubblicare questa missiva circolare che le mando assieme alla mia più
sentita gratitudine e stima per il lavoro oclocratico che ha finora svolto egregidamente.

Chi trolla si (ri)vede

Cordiali saluti

Vanni Paronomasia

Commenti

  1. Kelly Rivera Parker3 febbraio 2012 16:24

    Lo sciopero generale dei troll è giusto. Ma io sarei per lottare anche a fianco dei commentatori abituali, i cosiddetti trull, in particolare quelli con patente C, i ci-trull. Bisogna chiedere l'introduzione di pene, senza voler essere volgare, alternative al carcere per questi esseri che in fondo non fanno alcun reato, e che sono solo vittime del sistema criminale di spaccio nazionale dell'intelligenza.

    Kelly Rivera Parker

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sotto scrivo quel che scrivi, Kerry.
      Salutami Azucena E.P., è da un po' che nn si fa viva.

      Trollajoli di tutta la blogopalla dis-integratevi!

      ilMattrull., vendesi bilocale ad Alberobello etc.

      Elimina
    2. .. 'o ps, e.c. *Kelly

      ... ops, ilMatt.

      Elimina
  2. LOL
    Bellissima iniziativa!
    In quanto commentatrice ossessivo-compulsiva, posso ben rientrare nella categoria, indi aderisco allo sciopero.
    Mica per altro, ma almeno così mi prendo un giorno di vacanza.

    RispondiElimina
  3. Io non posso scioperare. Non sono un troll. Commento sempre con il mio nome e cognome, per mancanza di fantasia.
    Casomai potrei essere un C-trull, come evidenzia Kelly vattelapesca.
    Il quale, probabilmente di spaccio nazionale dell'intelligenza se ne intende assai ...
    Credo che i troll, per antonomasia, siano sempre anonimi con nick vari.
    Però, per solidarietà posso astenermi dal commentare, il 10 febbraio ...
    Tanto, non è che se manca un mio commento i lit blog italiani vanno in tilt.
    Per dirla con Moretti: mi si nota più se commento o se non commento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certi Troll si creano anche account e blog falsi e ci perdono pure un sacco di tempo. Quelli seri, si intende.
      Roba da scriverci sopra una tesi di psichiatria.
      Quelli da strapazzo sono anonimi.
      Comunque tutti a volte possiamo essere troll involontari. Se io entro in un blog tematica sulla caccia e comincio a commentare criticando aspramente certe posizioni dell'autore e del blog stesso, sarei un troll, magari in buona fede, inconsapevole, ma comunque sarei vista come una provocatrice.
      Poi ci sono i troll maligni, quelli che vogliono mandare a puttane una discussione seria. In quel senso, capita l'antifona, basta ignorarli.
      Diciamo che, essendo lettrice di blog da diverso tempo ed avendo partecipato in passato a molti forum di discussione, ho imparato un pochino a riconoscerli. Alla fine hanno una loro funzione, un po' come i virus. :-D
      L'importante è non cadere nel tranello. Pure se a volte capita, è capitato anche a me, di caderci.

      Elimina
  4. Ragazzi, l'importante è scioperare. Mi raccomando, 10 febbraio.

    Massimo e Biancaneve, non è che dovete per forza essere troll, va bene anche commentatori oclocratici. Io sono entrambi, quindi...

    Un saluto ai cari troll Matt e Kelly alla quale dico che lo sciopero è proprio per un diritto al Vuoto di tutti.

    Non oso immaginare cosa succederà quando ci fermeremo...

    RispondiElimina
  5. io adero e anche la scuderia anche se c'è una crisi tremenda e stiamo in mezzo a una strada e per noi una giornata senza lavoro vuole dire molto i valori sono importanti

    RispondiElimina
  6. immondizie riunite3 febbraio 2012 21:37

    lottiamo tutti insieme

    RispondiElimina
  7. ragazzi di immondizie riunite, è un piacere avervi qui, un piacere avervi qui. grazie che aderite. lo so che ci sta 'sta crisi di mazzo per via che ci licenzieno in blocco, a voi poi da tempo state in cassa integrazione... però è importante puzzare tutti insieme il 10 di febbraio...

    vi riporto pure le belle parole di ringraziamento di Vanni Ivan Paronomasia capo del sindacato, che ha detto: "Grazie"

    lui è un po' secco. non lavora dallo sciopero del dumilaennove...
    cmq, ragazzi,
    lottiamo... lottiamo per un troll migliore
    ché c'abbiamo tutto il diritto d'essere pieni di vuoto...

    RispondiElimina
  8. Vanni Ivan Paronomasia3 febbraio 2012 22:07

    Dinamo,

    io sono solo pieno d'aria.


    Grazie

    RispondiElimina
  9. Danni Dylan Paranomalìa3 febbraio 2012 22:20

    Se volete, chiamatemi Daria.

    Saluti,
    DDP (D)

    RispondiElimina
  10. Vanni Ivan Paronomasia3 febbraio 2012 22:26

    Io, scusate se mi prendo tutto il dito, cerco una moglie (,) D(')aria

    posso chiamarti?

    Grazie

    RispondiElimina
  11. Danni Dylan Paranomalìa3 febbraio 2012 22:35

    Sarebbe il mio settimo matrimonio.
    So essere un moglie perfetto.

    Chiamami :*

    Saluti,
    Daria Fritta

    RispondiElimina
  12. Vanni Ivan Paronomaia3 febbraio 2012 22:47

    Grazie, non ti preoccupare, non sono gOloso.

    Ci potemo spusà veramende?

    tengo però qualche difetto al naso e alla lincua,tipo no?, mi piace cantare le carte, stroppiare il troppo, lodare l'imbrodo...

    Ivan the terrible, di (para)nome e di fatto
    patro nimico mio!

    RispondiElimina
  13. Vanni Ivan Paronomasia3 febbraio 2012 23:00

    Avviso ai trollanti

    sfocatevi adesso ché il dieci non ve potete sfucà....!

    RispondiElimina
  14. Danni Dylan Paranomaialino3 febbraio 2012 23:01

    Me pari nu maialino anco tu, teribbile giuvanni.
    Ce carpieremo maio?

    Tua,
    Zeppolina Daria Fritta.

    RispondiElimina
  15. arturo dandini3 febbraio 2012 23:03

    Volevo sapere a che ora è la manifestazione. E poi, se il sindacato troll dà contributi per il viaggio da Los Angeles.

    RispondiElimina
  16. Certo, art.
    Il motto della manifestazione è:
    O La Fica O Il Rimborso.

    Gion Tarturo
    segretario SAT Sindacato Artisti Troll

    RispondiElimina
  17. Gilda Sinda Cato3 febbraio 2012 23:19

    Essendo a favore della censura quando ci vuole vi vuole, chiederei al gestore di togliere il volgare messaggio di Gion Tarturo

    RispondiElimina
  18. ragazzi, devo fare una domanda intelligente: silenzio.
    ma arturo dandini non è che è parente fratello a... ahe... capisci amme...?

    Gion, n'si fa cusì... debbo chiamare il cane da tarturo? la prossima volta che ti becco a cazzeggiare, ti ritrovi a fare la riserva a riserva indiana.

    Gilda, chiedimi tutto ma non il mio.

    Daria Fritta, fa sapere Ivan che ti ama brutto brutto. dice pure che non gli devi spezzare il cuore stavolta perché lui pensa sempre che sono amori invece poi erano ca(ni)lessi(e).

    Artù, l'erba voglio non cresce manco nel giardino.
    vieni a nuoto coi soldi tuoi se ce li hai sennò non vieni. oh mbè... uno fa il gesto poi sta all'educazione delle persone...

    RispondiElimina
  19. 'Rònz'l' 'o piattar'4 febbraio 2012 05:07

    E mo’ bast’, p’ carità!

    V’nit’ ‘ccà, accattàtev’ ‘e caccavell’, uagliù! E vuje, signo’, v’rit’ ‘o ciel’ c’ v’ mann’! C’ belli ccap’ r’aglie ca teng’, facit’v’ ‘o bror!

    Cu' 'na bona ciorta 'o padron 'e casa e na ciorta granda a chillu buon guaglion' 'e Matt, patit'azzurr' comme a'me!

    RispondiElimina
  20. @Matt

    Gli dai un sito si prendono tutto il braccio...

    Come la vedi questa calam burrata?

    RispondiElimina
  21. Rosa Amalfitano (dal sequel)4 febbraio 2012 20:00

    Vi piace la prosa di Garufi?

    a me piace fare le domande intellettuali :))))))))))))))))))))

    ok il nome è giusto

    RispondiElimina
  22. Ma chi cazz'è Garuffa?
    A me piacciono Gazzarra, le giraffe, la gazzosa e le p-(r)ose illimitate. E sgozzare gole alle giovani p(o)etesse.

    RispondiElimina
  23. Amalia Guglielminetti4 febbraio 2012 22:07

    Semmai (s)gozzan(o)are ugole poetiche. Bah, mi parete ragazzacci.

    RispondiElimina
  24. a ragione Amalia, siete zingaracci. ma l'avete fatta un po' di boemm? bo? secondo me, no.

    RispondiElimina
  25. siccome qua sono intervenute tutte persone bravi, io ho deidubbi tipo muso è il maschile di musa? e una giornata ventosa è un giorno che ti risucchia lo scarico del cesso oppure tira il vento?
    io sono scarso, non ci capisco niente colle parole.

    RispondiElimina
  26. Carletto Mazzone5 febbraio 2012 17:22

    Ahooooooo!

    RispondiElimina
  27. le cose più belle nascono dal cuore, e sono semplici semplici.

    RispondiElimina
  28. Contadino della sua terra5 febbraio 2012 19:21

    Quanta belle parole nuove che mi sto imparando.
    Mi sembra che mi sto facendo un giro dentr'a 'na città grande, no come il paese mio, ca tiene nu sacco di strade e stradelle, che, se non ti stai accorto, è facile che ti puoi perdere e ti devi mettere a domandare, per ritornare sopra la via nuova, che noi la chiamiamo così perchè è più lunga e più larga dell'altre e tiene l'asfalto sopra, senza buchi e terra, che puoi camminare, pure, co le scarpe nuove, e tutti quanti la sanno e là, è più facile, che ti puoi incontrare.
    Dove sto io, questa via nuova, ma, mò, veramente, so tutte nuove, anzi pare ca s'addivertono a farle diventare sempre più nuove, ma lei è stata la prima e l'hanno lasciata la nominata, si chiama via via Popolo; e il sindaco che teniamo, che veniva alla scuola co' me, quando ci stava il mastro che t'imparava tutte cose, e è un cristiano serio, che li piace a scherzare, a ogni punto che ci stava il nome della strada "via Popolo, ha fatto mettere, sotto, un altro segnale dove sta scritto "olopoP aiv", che uno, da dove viene viene, capisce chè strada è.
    Teniamo pure via Democrazia, via Votazioni, via Libertà e tanta nomi che mò no' mi ricordo bene;ma so' stradette più strette, che ci vanno poca persone, chè non ci sta nemmeno lo spazio, pure che uno vuole passare a vedere.
    Via Olocratico non la teniam'ancora, so sicuro, chè se no me l'arricordavo nu nome così, ma se il paese si fa un poco più grande, pure se è un poco difficile, chè se ne stann'andando molte persone, ce lo dico al sindaco di mettere una via così.
    Certe strade, e mò la finisco, chè non voglio dare fastidio a nessuno, no ci so' stato mai; presempio, a via Niente di che, che l'hanno finita da poco e l'ho vista proprio per caso, non ci sono stato nemmeno una volta. Un'altra è via Sciopero; questa via, veramente, è vecchia abbastanza, ma, mò per 'na motivazione mò per un'altra, non l'ho fatta mai.
    Ma se andate tutti quanti, veng'appress'a voi, che stare da solo in mezzo alla via larga com'a 'nu pernacchio,, può essere che, è peggio che a stare, un poco di più persone, dentr'a 'na via stretta.

    RispondiElimina
  29. Esimio Contadino della sua terra, ci fa un piacere enorme avervi qua alla via Niente di che dove c'abbiano il negozio noi, na bigiotteria 'i poche cose. Potete venire e stare qua tutto il tempo che volete. Il 10 ci spostiamo da sta via stretta a quella via Sciopero che dite pure voi. Se ci accompagnate siamo tanto contenti. le vie sono al sole, secondo me, e ci possono piacere a tutti.
    la via oclocratica non la conosceva manco io, me l'ha imparata Larry... senza pagare però, me l'ha regalata

    RispondiElimina
  30. Che classe, questo vostro contadino: vi conviene farlo leader della vostra oclocrazia, che, io lo so bene, significa governo delle masse, sia letto all'avanti che letto all'indietro. Una volta c'era d'aver paura delle masse cafone, ma ora... peggio delle borghesie e aristocrazie cafone non c'è nulla. In ogni caso, tutti cafoni, quelli in campo, del popolo, della borghesia o dell'aristocrazia: che ci sia uno o l'altro, al governo, fa poca differenza, per la classe. Di nuovo, contadino: che classe!

    RispondiElimina
  31. pablo favoloso cubista6 febbraio 2012 01:04

    Contadino, me incanta! quando le gusta a vosotros la pinto con una matita e un pen ello che compero la magnana por la magnana... nuevo de zecca

    Come Polibio, anco io: Contadino della sua terra ha classe superiore da vendir...

    RispondiElimina
  32. Giancarlo Fuschio6 febbraio 2012 23:12

    Addavenì Buffone!

    RispondiElimina
  33. Winston Churchill7 febbraio 2012 08:03

    Menenio Agroppi vive

    RispondiElimina
  34. Letizia Por Atti7 febbraio 2012 11:32

    Addavenì Ba...saglia!

    RispondiElimina
  35. toc(co) toc(co)... m'avite chiamate? so' venut

    RispondiElimina
  36. pablo favoloso cubista8 febbraio 2012 12:59

    un amico troller: http://www.youtube.com/watch?feature=endscreen&NR=1&v=dYY4V3Mxt7k

    RispondiElimina
  37. Eleonora Bossi Droga8 febbraio 2012 15:57

    Cercherò di esserci. Spero vivamente di assistere ad una manifestazione violenta nel silenzio assoluto.

    Un abbraccio miei cari.

    RispondiElimina
  38. vanni ivan paronomasia8 febbraio 2012 16:34

    Sarà una diserzione pacifica, in un silenzio comico.

    Il sindacato

    RispondiElimina
  39. Per i non addetti alle diserzioni:
    lo show pero è andato alla grande.
    adesione massiccia, casino silenzioso, massino cucinava allegramente (salvo assentarsi in due occasioni - poi abbiamo capito che bloggava nascostamente con Raimo e con Pannella : l'abbiamo mandato a lavar piatti). IlMatt è un centosedicente di sedici anni.
    Io c'ho la sifilide reincarnata...
    Soda e la sua cumpa scherzano sempre, pure se dormono. e ballano il ballo di San Vito.
    Il contadino è il più saggio e quindi dico solo che è stato saggissimo.
    Un saluto e un ringraziamento anche agli altri. sindacato, partecipanti, tutti i vuoti che sono venuti, i niente di che, i serimbratta, le puttane, i pedofili.

    GRAZIE

    RispondiElimina
  40. Dinamo, hai fatto un errore di battitura, appunto dopo puttane: quelli che c'erano alla simpatica festicciola erano i piedofili, gli adoratori dei piedi... chiedi anche al contadino.

    RispondiElimina
  41. Accidenti, io mi sono dimenticata che lo sciopero era il 10. :-(

    E adesso come mi giustifico con i sindacati? :-D

    RispondiElimina
  42. @Biancaneve,

    Ignorantia scioperis non excusat

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari del mese

Victor Cavallo poeta