Il forestiero davverosimile



C'è un modo di smacchiare il tabarro da Forestiero?
E' una domanda che rivolgo a chi è intonso di patria, docili euforie, a chi ha studiato quel menomo, a chi (non) è giustamente. 
Una superficie straniera mi riveste da capapiedi, come un copertone per macchine.
Mi sento Franz Kafka.
Bevo un caffè,
torno agli scacchi.

Commenti