Tra schiavi e cannoni pesanti...

Arthur Rimbaud dopo aver definitivamente smesso di fumare (?)
Sinceramente, non m'è mai riuscito di capire che cosa avessero di grande le prime poesie di Rimbaud... che han fatto trasalire un poeta della stazza di Paul Verlaine.
Una stagione all'inferno e le Illuminazioni, invece, sono il vero monumento di Rimbaud... dove c'è di più. Eppure, se si deve scrivere di Rimbaud, dalle poesie non si stacca mai nessuno, e per far quadrare il numero di cartelle, preferiscono sacrificare i poemetti piuttosto che omettere di parlare di quei versacci decisamente goffi e buttati alla grezza... Gli uomini di Cultura a me non riuscirà mai di capirli. 

Commenti

Post più popolari del mese

L'Ulisse di Joyce e la nuova traduzione di Newton Compton

L'arte di trollare