Rimanere scemi

Lo so, sembro un vecchio bacucco scemo, che spara gaffes peggio di Lucia Annunziata (che non posso ritenere personaggio a me affine, ma nemmanco mi sta antipatica più di altri, come Travaglio o Sallusti per esempio), comunque volevo dire che c'ha ragione P. che ogni tanto ci incontriamo, con la frequenza piùommeno di quando incontro il grillo parlante della mia coscienza, che P. dice che menomale che lui non è mai stato all'antica, ma alla moderna alla fine, perché se nel 2013 con quello che è successo, che s'è dimesso un Papa, s'è votato ma si è senza governo, e il Presidente della Repubblica italiana è stato reincarnato per la prima volta nella storia, allora a essere all'antica in questi nostri tempi c'è il rischio, dice P., di farsi scoppiare il cuore, dalla modernità. Dal cambiamento. 
Io sono legato a P. dai tempi che si faceva insieme le buche, la calce e la gettata industriale, ci si è sempre voluto bene rispettati e scambiati pensieri, e gli dico allora che lo so che sembro scemo da allora a oggi, uno di quegli scemi da legare, ma io quasi quasi mi dispiace che lo faranno un governo adesso che Napolitano s'è reincarnato, non tanto perché è dura vedere quelli di sinistra con quelli di destra (se ne son viste di peggio, veh?), ma perché più che altro mi ero abituato a questo spazio vacante, sbuddo, vuoto come una trattoria la mattina, questo appuntamento giornalistico, questa buca industriale, che oggi, non nego, mi piacerebbe rimanerci ancora dentro questa nostra nullità politica, galleggiare nel nostro purgatorio senza governi e governanti per altri mesi, me ne sentirei, come dire?, sollevato, non sarei insomma, e ufficialmente, l'unico essere inutile sulla faccia dell'Italia, l'unico scemo a piede libero che si incontra per strada assieme a P., a scambiarsi le idee.

Commenti

  1. diomio, davér sempre più convinto stia lì il trucco... dovresti aprirci 'na scuola per imparare a restare scemi

    ..."imparare a restare", eh

    RispondiElimina
  2. Discriminiamo l'intelligenza "mediana"? In effetti, l'intellig(h)enza mediana è la cosa che più odio...

    RispondiElimina
  3. l'intellig(h)enza, sì... fant'asmatica

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari del mese

L'Ulisse di Joyce e la nuova traduzione di Newton Compton

Diario nullo - tomo sfuso maggio