In un pomeriggio bianco - M. Lo Tasso



Le nuove liriche della maturità di Mario sono speciali. Ne abbiamo trovati quattro chili nel fienile della casa in Molise. Ne pubblico una (solo per veri lotassiani). 




In un pomeriggio bianco

In un pomeriggio bianco
scoprire di odiare
i traduttori
scoprire
di essere
più soli
che
solisti

senza amarezza

non avere nulla da fare per anni


uscire per fotografie
senza cani


scoprire che fare grandi cose è ok
ma essere è ancora più ok
ma il massimo dell'ok è
non fare


non essere


no ok


pochi ci riescono


quasi nessuno


sembro Bukowski


ma (non) sono Lo Tasso!


Post più popolari del mese

L'Ulisse di Joyce e la nuova traduzione di Newton Compton

Diario nullo - tomo sfuso maggio