Il forestiero davverosimile



C'è un modo di smacchiare il tabarro da Forestiero?
E' una domanda che rivolgo a chi è intonso di patria, docili euforie, a chi ha studiato quel menomo, a chi (non) è giustamente. 
Una superficie straniera mi riveste da capapiedi, come un copertone per macchine.
Mi sento Franz Kafka.
Bevo un caffè,
torno agli scacchi.

Commenti

Post più popolari del mese

Le ragazze con il grilletto facile

Dal genio comico di Andrea Cambi

Pensieri da casotto - la rivincita del casotto sull'uomo